ARTE POSTALE...per posta

La collocazione dell' Eco Museo Progressivo dell’Arte Invisibile in questa zona d’Italia è idea (progettuale?) di Bruno Chiarlone, mail-artista locale, che operò in Val Bormida anche con progetti di registrazione en plein aire, catalogazione, studio comparato delle azioni artistiche topografiche, azioni poetiche, interscambi artistici e poetici con vari operatori d’ogni parte del globo, per mezzo dell’arte postale.

Thursday, April 14, 2011

Istantanea




Aveva guardato verso terra, chinando un poco la testa in avanti, come per controllare che la banconota entrasse nella feritoia e il primo lampo di flash aveva colpito la sua fronte alta mettendo il rilievo la massa di capelli mossi e pettinati all’indietro.


Gli occhi rimasti in penombra parevano una mascherina scura sul volto e sotto il naso lungo, si intravvedevano baffi scuri come un Rimbaud giovane di cui si immaginava una bocca a punta. Proprio allora luce e ombra avevano dato rilievo al suo volto che sembrava stagliarsi affilato verso il mento in completa ombra.
Vederla così dall’alto la sua testa aveva un disegno ben definito e l’obiettivo fedelmente aveva fissato sulla pellicola fotografica un’espressione assorta, non ben spiegabile, quasi enigmatica.

Il fascino dell’immagine ritrovata risiede tutto nella forma allungata del suo volto con poca barba e nella posizione particolare in cui gli occhi e la bocca rimangono ospiti dell’ombra. Il giovane è come fissato in un momento di raccoglimento, un pensiero verticale lo aveva trapassato per un attimo ed egli aveva risposto con uno stato d’animo muto, impermeabile agli sguardi, a un possibile dialogo, assorto in suoi pensieri, concentrato...

Ne era scaturita una fotografia involontaria, un incidente che aveva colto il giovane in un attimo spontaneo anche se occasionalmente casuale. Eppure era tutto quello che restava di quella persona, neanche il nome o l’anno o il luogo completavano il retro della fotografia.

Che ad ogni modo conserva il fascino dell’inesplicato, del significato recondito e non facilmente riconducibile alla lettura più completa del volto.

Wednesday, April 13, 2011

PREMIO ACQUI STORIA, a chi?